CARCASE

Autentico

VILLAGGIO ISTRIANO

Carcase sono situate nell’entroterra di Capodistria su un colle di 191 metri, che nella parte meridionale scende verso il fiume Dragogna, oggigiorno confine tra la Slovenia e la Croazia. Il clima è mediterraneo: estati calde e inverni miti, il che condiziona la vegetazione.

Autentico

VILLAGGIO ISTRIANO

Carcase sono situate nell’entroterra di Capodistria su un colle di 191 metri, che nella parte meridionale scende verso il fiume Dragogna, oggigiorno confine tra la Slovenia e la Croazia. Il clima è mediterraneo: estati calde e inverni miti, il che condiziona la vegetazione.

Krkavce
oljcnik-1

Prolifica

VEGETAZIONE

Qui crescono l’olivo, la vite, il melagrana, il fico, il gelso e numerosi altri alberi da frutto. Tra i tipi d’albero e i cespugli sono più comuni la quercia nera, il cipresso, il castagno, l’acacia, il sommacco, la ginestra e altri. Oltre alla verdura matura e di alta qualità, qui riescono anche diversi tipi di erbe medicinali (il bosso, l’assenzio romano, la ruta comune, la rosa canina, la lavanda) e spezie (l’anice dolce, il cappero, la maggiorana, il basilico). Tutto questo cresce sulle parti a sud e a ovest dei colli pendenti e delle valli. Questa provincia è pittoresca, bella e degna di essere visitata in qualunque stagione dell’anno.

Prolifica

VEGETAZIONE

Qui crescono l’olivo, la vite, il melagrana, il fico, il gelso e numerosi altri alberi da frutto. Tra i tipi d’albero e i cespugli sono più comuni la quercia nera, il cipresso, il castagno, l’acacia, il sommacco, la ginestra e altri. Oltre alla verdura matura e di alta qualità, qui riescono anche diversi tipi di erbe medicinali (il bosso, l’assenzio romano, la ruta comune, la rosa canina, la lavanda) e spezie (l’anice dolce, il cappero, la maggiorana, il basilico). Tutto questo cresce sulle parti a sud e a ovest dei colli pendenti e delle valli. Questa provincia è pittoresca, bella e degna di essere visitata in qualunque stagione dell’anno.

oljcnik-1

Ricca

STORIA

Grazie al clima favorevole e la posizione strategicamente buona, le tribù e popoli vi venivano già dalla preistoria, il che provano numerosi ritrovamenti: parti di mattoni cotti, resti di un abbeveratoio, collezioni di francobolli dal periodo romano, la pietra di Carcase, documenti verbali, ecc.
I primi ad abitare questi luoghi furono gli Istri, dai quali l’Istria trasse il nome. Gli Istri facevano parte degli Illiri. Dopo di essi vennero i Celti e in seguito anche i Greci, che vi vennero per ragioni commerciali. I più importanti ed influenti furono i Romani, che nel 4˚ sec. d. C. iniziarono a diffondere il cristianesimo.
Dopo la caduta dell’Impero romano d’Occidente, l’Istria rimase sotto il dominio dei Franchi. Nell’8˚ sec. vi si stabilirono gli Slavi. In questo periodo, nella zona di Carcase, venne edificato un castello, o meglio, una fortezza. Nel 13˚ sec. questo villaggio divenne parte della Serenissima Repubblica di Venezia, il che favorì uno sviluppo importante di questo paese.

krkavce 3
krkavce 4

Una delle cose più importanti è il fatto, che qui si parlava lo sloveno tutto il tempo, il che lo dimostrano fonti dal 1566. A quel tempo il sindaco di Carcase andò a Capodistria per delle tariffe ai contadini del paese. Per poterlo capire, avevano bisogno di un traduttore. “Glagoljaštvo” (il parlare e far messa in una lingua slavo-croata) mise qui le sue radici. Per più di cent’anni, e fino alla prima guerra mondiale, questo paese fece parte dell’Impero Asburgico. Per un breve periodo, dal 1919 al 1943, fece parte dell’Italia. Dopo la seconda guerra mondiale venne a formarsi il Territorio libero di Trieste, che consisteva di due zone: la zona A e la zona B. Nel 1954, la zona A, dove c’era Trieste, appartenne all’Italia, e la zona B alla Yugoslavia d’allora. Dopo il 1991, Carcase fanno parte della Repubblica di Slovenia, ora stato indipendente.

Attrazioni

TURISTICHE

LA CHIESA DI S. MICHELE

La maggior parte delle attrazioni storiche d’arte si trovano nella chiesa e al lato d’essa. All’altare si possono vedere quattro statue di marmo: dell’Arcangelo Michele, di S. Stefano il primo martire e degli apostoli Pietro e Paolo. Oltre all’altare e al tabernacolo c’è un’altra scultura molo interessante; è uno spruzzatore con il rilievo dello stemma di Capodistria.

LA PIETRA DI CARCASE

La pietra di Carcase è l’attrazione più antica e interessante del paese. Su di esso c’è un’immagine a rilievo di un uomo dal 2˚ o 1˚ sec. a. C. È situato in Gradisce, vicino alla strada che porta a Škarjevac.

VALLE DEL DRAGOGNA

La valle del fiume Dragogna è uno dei più bei siti naturali dell’Istria slovena. Con la sua diversità e aspetto pittoresco offre illimitate opportunità di svago.

  • sl
  • en